Tutta Vita!

by La Parola Persa

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

      €7 EUR  or more

     

1.
2.
04:01
3.
04:30
4.
5.
6.
7.

about

www.facebook.com/laparolapersa
www.youtube.com/laparolapersa
www.laparolapersa.com

Dopo l’autoproduzione di tre EP strumentali, “Tutta Vita!” è l’esordio full length de La Parola Persa e prima uscita della band capitolina interamente cantata, con brani in italiano, inglese e spagnolo, inserti grammelot e quel nonsense linguistico, che ha caratterizzato la sua produzione sin dagli esordi.

“Tutta Vita!” è la metafora dell’entusiasmo quotidiano, costantemente velato da una ironica malinconia.

Ogni brano dell’album offre un ritratto poetico e veristico di disavventure e buffi misteri legati alla realtà, alle miserie ed ai compromessi con cui fare i conti sia in ambito artistico che , più in generale, in quello lavorativo.

“Tutta Vita” è anche un caleidoscopio musicale totalmente libero da
coordinate di genere, che restituisce una band abile nel decostruire e
ricomporre canoni stilistici di brano in brano, con ironia e attraverso
arrangiamenti mobili e colorati.

Il disco si apre con "Il Sesso Tricolore" (primo singolo estratto
dall'album), canzone romanesca che, con paradossale disincanto, narra la storia di una prostituta italiana in un campo rom.
Si passa poi all’elettricità indie in "What Kills?", un personale campionario dei modi in cui la realtà può uccidere; e ancora "Ranga Ranga", nobile omaggio all’immaginario marinaresco.
"Turpia Turkish Delight" mischia funk, hip hop e melodie orientali per
raccontare un brutto caso di "vendetta di Montezuma", mentre "El
Tango Del Florista Nocturno" prende in prestito stilemi latini per
affrontare il mistero dei fiorai di Roma, inspiegabilmente aperti tutta la
notte. "Pandora’s Box" è il pezzo ballabile del lotto: su una base electro-pop la band sviscera i segreti e le ipocrisie del porno su internet. Chiude il disco “il pezzo serio” dell’opera: "Va Tutto Bene", in cui la band “ritorna” alla canzone orchestrale italiana, indagando con fanciullesca sincerità il vissuto del musicista, tra professione e illusione dell’arte.

“Tutta Vita” è un disco volutamente dispersivo e (apparentemente)
incoerente, dentro il quale LPP riflette e si riflette, senza mai dare
coordinate precise o rigide definizioni ma, solo, personalissimi affreschi della vita dell'artista tra piaceri e sventure.

Tutto questo viene acutamente rappresentato nell’artwork del disco
(opera dell’Art Director Stefano Pedretti), ideato alla maniera di una
rivista di enigmistica, che si rivela fine chiave di lettura della retorica alla base dell’intero album.

All'interno del booklet sono presenti numerosi giochi ed enigmi, ognuno dei quali collegati a un brano del disco e risolvibilie solo interpretando correttamente i testi.

Paradossalmente la musica è, al tempo stesso, l’enigma e la soluzione di “Tutta Vita!”, ma per capirlo profondamente, è essenziale possedere una sola capacità: quella di saper unire unire i puntini!!

credits

released February 26, 2014

LA PAROLA PERSA:
Giorgio Tebaldi (voce, trombone, ukulele)
Andrea Bonomi Savignon (batteria, sampler)
Marco Cardoni (basso)
Simone Attenni (chitarra, voci)
Stefano Pedretti (cover art, art direction)

Hanno collaborato a questo numero:
Danilo Bughetti (tromba, voci)
Dario Di Gennaro (tastiere, programming)
Ilaria “mrs Brown“ Capponi (voci Tr. 6)
Stefano Sirilli (violino Stroh Tr. 4-5)
Daniele Cardoni (chitarra classica Tr. 3-5)

Testi di Giorgio Tebaldi, Alessio Marchetti, Andrea Bonomi Savignon, Sarah “Feel Good“ Chen.
Musiche di Giorgio Tebaldi
Arrangiamenti di Giorgio Tebaldi e La Parola Persa
Registrazione in Location Recording @ BOX 23b e missaggio: Aurelio Rizzuti e Igor Pardini (ACDC Roma)
Mastering: Fabrizio De Carolis (Reference Mastering Studio)
Illustratore: Gianluca Rolli

tags

license

all rights reserved

about

La Parola Persa Roma, Italy

La Parola Persa è un collettivo di musicisti e artisti attivo sulla scena di Roma dal 2006.
La band rigetta costantemente qualsiasi etichetta di genere, fino a definirsi de-genere, scrivendo musica con un approccio eclettico e libero da schemi prestabiliti, di stampo tendenzialmente zappiano. ... more

contact / help

Contact La Parola Persa

Streaming and
Download help

Track Name: Il Sesso Tricolore
Tra spine, rovi e sguardi servaggi
Guadagno la paga e faccio gli assaggi
Tu c’hai ‘na spuma indecente,
Te sei invece quello dall’aria innocente

Paura ce n’ho,
Ma d’annà ar supermercato,
dove la professione mia è già ‘n mezzo reato.
Tranne quanno me becco ‘n occhiolino
O ‘no sguardo complimentoso
E me sento d’esse un desiderio goloso

E’ come ‘na fissa che c’ha tutta la gente
E’ come ‘na fossa che nun je basta niente
E’ come la parodia de ‘na società de merda
Che se sente pure fica, ma me sa che è cieca o sorda

Tricolor, tricolor, tricolor, tricolor
Il sesso tricolore vince sempre

Tra la fanga e le antenne e cazzi selvaggi
guadagno la paga e faccio i massaggi
Lo zingaro puzza ma non chiede mai lo sconto
Mentre l’italiano medio sta a fa sempre il finto tonto

E l’ironia ce vò
Ner portasse er tricolore
In mezzo ai rom arrapati a tutte l’ore
Io vorrei creà un caso, un paradosso
Perché dentro al campo rom batte io non posso

Tricolor, tricolor, tricolor, tricolor
Il sesso tricolore vince sempre

Tra i frigoriferi e i televisori
elettrodomestici de du generazioni
Me sento a casa mia
e nun c’ho certo bisogno de papponi

Terrore ce n’ho
Ma non de morì sola,
c’ho un compagno ideale ma il cor me se sconsola
quer poro fio mio vorebbe esse normale
ma pe tutti è solamente un nomignolo volgare

Fio mio, fio mio, fio dell’arte più sublime,
fio mio fio mio, fio dell’arte più apprezzata,
Fio mio, fio mio, fio dell’ arte più amata,
più sognata, Fio dell’arte più nascosta.

Tricolor, tricolor, tricolor, tricolor
Il sesso tricolore vince sempre
Track Name: What Kills?
Smoking, holidays in war-zones, thunderbolts, pollution, breaking Guinness Records, masturbation, gulping down cold water, sickness, jumping, driving drunk, studying hard, footing in the dark, getting closer to the edge, sleeping in the fridge

Weapons, getting lost, exceeding medicines, having high blood pressure, biting dog with rabies, cancer, overeating, loving little, licking icecreams, salt, loving too much, climbing peaks, playing videogames for days, sunbathing too long

What will kill?
Everything kills.
What will kill?
Everything.

Crashing, bashing, lashing, stashing, eat too fast and paranoying, tough cough, bluffing bad, work in laundry, heartbreak lovin’, speak too much on cellular phone, leave your partner all alone, when you’re right or when you’re wrong, write a nauseating song

What will kill?
Everything kills.
What will kill?
Everything.


What happens, clown?
Soon you’ll go down
Drop your smile and fall to the ground
What do you think?
What did you believe?
Enjoy the show before you leave

What happens, clown?
Show us your frown
Break up your neck, what a very bad sound
Anything flows
Anything blows
Everything kills, so you die for the show!
Track Name: Turpia Turkish Delight
You start with some Chay tea
and this is your kahvalti.
Then Manti, Manti
it treats you like a Shanti.

Pide Ayran Menemén
better drink some water then
But Manti, Manti,
it kicks you like a Shanti!

Belly started twitching in the Spice Bazaar
Acibadem, baklava, my favorite Turkish Delight, it’s alright!
Lost and nauseated in the Grand Bazaar
Acibadem baklava, my stomach on fire, in the loo there’s a fight.

Urfa Urfa Iskender, Shish Testì Adà Doner
I rot myself in humus, mad mezes waiting for us
Bursa kofte kalamar, dolme pilav saksuka
Those mezes burned up my ass, I find relief in humus!

Belly started twitching in the Spice Bazaar
Acibadem, baklava, my favorite Turkish Delight, it’s alright!
Lost and nauseated at the Grand Bazaar
Acibadem baklava, my stomach on fire, in the loo lots of poo.

It’s normal. it’s Normix. You better not mix.
I’ll take a medicine. What name is it? Bimixin, Bimixin.
I’ll take a pic with my Advantix.
I’m wide awake and, the clock ticks.

Belly started twitching in the Spice , Bazaar!
Acibadem, baklava, my favorite Turkish Delight, it’s alright!
Lost and nauseated at the Grand..
Last nite Imodium saved my life (we’re up all night to get Raki)
Last nite Imodium saved my life with a dose..
Track Name: Pandora's Box
Hey girl, do you really do this for the first time?

1 man 2 girls 3 some 4 sex
Tons of pics of funky freaks
Cheap desire into the wire
1 man 2 girls 3 some 4 sex
Hey girl, do you really do this for the first time?

Aahhh, Banana
Aahhh, Banana

Interracial swinger joins the giant anal dildo
pakistani, filipina, jerk me please my sweet latina
leather dreams of femdom say to me: hush, moron!!
see my chubby sister, secretly rubs her pussy home alone

Bang bus, chunky cheeks, mature lady posing
office sex with officer, Miniskirts and gloryhole
Teacher moanin', chinese torture, Lesbian teen drinking piss
kilobytes at the speed of light open wide pandora's box
Yes. Ah! No. Uuh!

1 man 2 girls 3 some 4 sex
Tons of pics of funky freaks
Cheap desire into the wire
1 man 2 girls 3 some 4 sex
Hey girl, do you really do this for the first time?

Aahhh, Banana
Aahhh, Banana

do you really need it?
do you really have fun?
do you really feel better?
do you really feel loved?
And the answer is "I do"
And the answer is "I do"
And the answer is "I do"

Asian, russian, afro bitch in pool: "She's fool!"
Japanese nympho likes it rough and tough, and flush
hidden special doggy sex outdoor, j'adore
Just one porn click, opens up pandora's box

1 man 2 girls 3 some 4 sex
Tons of pics of funky freaks
Cheap desire into the wire
1 man 2 girls 3 some 4 sex
Hey girl, do you really do this for the first time?

Aahhh, Banana
Aahhh, Banana
Aahhh, Banana
Aahhh, Banana
Track Name: Va Tutto Bene
Voglio vedere un film dove le comparse sono tutti attori di Hollywood pagati profumatamente e annoiati sempre
Ed il protagonista è un flop nessuno che provi ad offenderlo
che per campare porta il tram

Voglio vedere gli occhi calmi di un pianista di jazz mentre il solista
si ficca in un angolo buio della musica e manda fuori tempo basso e batteria
E crolla tutto, crolla tutto il castello di carte dell’illusione dell’arte

Voglio una vita tranquilla mi assilla questa smania di emergere
Voglio usare tutta l’arte per lasciare una traccia ch’è mia

Voglio tornare a casa presto dal lavoro, qualsiasi esso sia,
Fare una passeggiata con te, e godersi gli ultimi raggi del tramonto.
Passeggiare e chiacchierare senza il minimo impegno,
E decidere cosa mangiare a cena.

E poi tornare a casa e sapere che va tutto bene,
Fino a qui.

Voglio vedere uno spettacolo dove l’attore principale sbaglia
la prima, la seconda, inciampa e cade
E il pubblico è fatto di soli critici entusiasti
Che applaudono da laggiù

Voglio una vita tranquilla mi assilla questa smania di emergere
Voglio usare tutta l’arte per lasciare una traccia ch’è mia

Voglio tornare a casa presto dal lavoro, qualsiasi esso sia,
Fare una passeggiata con te, e godersi gli ultimi raggi del tramonto.
Passeggiare e chiacchierare senza il minimo impegno,
E pensare che sia così banale.

E poi tornare a casa e sapere che va tutto bene,
Fino a qui.